Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Questa dashboard fornisce un’analisi dettagliata dei principali store online nei settori pharma & beauty.

Attraverso un monitoraggio costante, aggiorniamo i dati relativi alle performance degli store, tra cui: stime delle visite, fonti di traffico e parametri socio-demografici del consumatore tipo.

Per ottenere un quadro completo delle quote di mercato in termini di valore e volume, nel 2023 abbiamo integrato la ricerca con la raccolta e l’analisi di 3.000 scontrini relativi agli acquisti online.

analisi desk, ultimo aggiornamento: 30/06/2024
analisi scontrini, ultimo aggiornamento: 31/12/2023

top store pharma: eFarma, Farmacia Loreto, Farmaè, Farmasave, Redcare.
top store beauty: Douglas, Lookfantastic, Notino, Pinalli, Sephora.

2024: l'e-commerce riprende a crescere!

L’analisi delle dinamiche dell’e-commerce negli ultimi cinque anni, mette in evidenza un quadro di crescita notevole, particolarmente accentuato durante la pandemia di Covid-19, seguito poi da un rallentamento (2022, 2023) e da una recente ripresa (2024).

Per il settore del pharma: dal 2019 al 2024, le visite mensili medie agli store online sono aumentate del +100%. Questo incremento riflette un interesse crescente verso l’acquisto di prodotti farmaceutici online, spinto sia dalle limitazioni imposte durante la pandemia che da un rinnovato interesse del consumatore per la propria salute e per la cura del corpo.

Per il settore del beauty: le visite mensili medie agli store online sono aumentate del +51%. 

Gli operatori tradizionali del retail (eRetailer), con una presenza fisica consolidata, si sono impegnati a mantenere e incrementare le loro quote di mercato nel settore online, sviluppando canali digitali sempre più efficaci. Gli attori nativi digitali (Pure Player) hanno concentrato gli sforzi sulla fidelizzazione dei consumatori, implementando strategie di marketing e customer service avanzate, soprattutto nel mondo social, per migliorare l’esperienza d’acquisto online. 

Dopo l’impennata durante la pandemia, si è osservata una diminuzione delle visite agli store online nel 2022 e nei primi mesi del 2023. Questo calo può essere attribuito a vari fattori, tra cui il ritorno graduale alla normalità e la riapertura dei negozi fisici. Nel 2024 si è registrata una ripresa delle visite, favorita dagli investimenti continui degli imprenditori e dalla crescente maturità digitale dei consumatori italiani. È importante notare che i dati del 2024 non includono ancora i mesi di novembre e dicembre, che storicamente registrano un aumento significativo delle vendite.

Questi trend indicano che l’e-commerce continuerà a rappresentare una componente essenziale del retail, con opportunità di crescita ulteriormente amplificate dagli sviluppi tecnologici e dalle strategie di mercato mirate a migliorare l’esperienza del consumatore.

Store online ancora poco fruibili da smartphone.

Analizzando i parametri qualitativi, nel 2024 i top store del segmento pharma hanno prodotto dei buoni risultati:

  1. media tempo/visita: 08′ 51” (nel 2023 -> 10′ 43”)
  2. media frequenza rimbalzo: 57% (nel 2023 -> 58%)
nota: la frequenza di rimbalzo indica la percentuale di consumatori che entrano nello store ed escono dopo pochi secondi senza interagire con i contenuti o con altre pagine.

Il traffico ai top store pharma per il 74% arriva da smartphone.

Nonostante questa evidenza:

  • solo il 20% dispone di un’app mobile;
  • solo il 20% dispone di uno store con un buon funzionamento da smartphone (fonte: Google PageSpeed Insight).

Analizzando i parametri qualitativi, nel 2024 i top store del segmento beauty hanno prodotto degli ottimi risultati:

  1. media tempo/visita: 7′ 53” (nel 2023 -> 10′ 78”)
  2. media frequenza rimbalzo: 51% (nel 2023 -> 53%)
nota: la frequenza di rimbalzo indica la percentuale di consumatori che entrano nello store ed escono dopo pochi secondi senza interagire con i contenuti o con altre pagine.

Il traffico ai top store beauty per il 65% arriva da smartphone.

L’80% di questi store online dispone di un app mobile, ma nessuno riesce a garantire un buon funzionamento da smartphone (fonte: Google PageSpeed Insight).

Le app mobile hanno un rating medio di 4,5/5.

Newsletter ottima per il sell-out, i social per awareness e reputazione.

I settori pharma & beauty generano traffico in maniera analoga:

  • il traffico diretto dimostra la fidelizzazione dei consumatori, che cercano direttamente il nome dello store su Google;
  • con una quota del 5/7%, la ricerca paid indica un buon livello di investimento in Google Ads;
  • la newsletter, con una quota del 2%, si conferma come un efficace canale promozionale;
  • sebbene i social media non generino traffico diretto verso lo store, rappresentano ottimi strumenti per migliorare la reputazione e la consapevolezza del marchio; tuttavia, si rivelano completamente inefficaci per promuovere le vendite dirette (sell-out).

Il consumatore tipo è una donna millenial.

Il consumatore tipo è una donna millennial (generazione Y) che sceglie di acquistare online per risparmiare soldi e tempo, prediligendo store con un ottimo assortimento, che applicano promozioni e che offrono una modalità di consegna veloce. Le promozioni devono essere semplici e dirette, niente fronzoli o complicazioni capaci di rallentare il processo d’acquisto.

Il nuovo consumatore acquista due o tre volte al mese presso gli store online, continuando a prediligere il rapporto personale presso i punti vendita fisici. Il carrello medio dell’e-commerce è ormai simile a quello fisico: ad esempio, per il segmento del pharma è composto da 3 pezzi e vale 32 euro.

Il consumatore ha preso dimestichezza con le interfacce degli store online che utilizza in maniera sicura e veloce. Si trova infatti a suo agio sia navigando attraverso le categorie che utilizzando il motore di ricerca (strumenti che risultano complessi ai neofiti dell’e-commerce). Ha imparato ad ignorare i banner, selezionando solo quelli che propongono delle promozioni di cui percepisce immediatamente il vantaggio.

Per il pharma la categoria più venduta online è "alimenti e integratori".

Dopo i farmaci OTC le prime due categorie a volume sono: alimenti e integratori, cosmetici e igiene. Le prime tre categorie occupano l’81% degli scontrini analizzati.

Nella categoria cosmetici e igiene, prevalgono i prodotti per la cura del viso e quelli dedicati all’igiene dentale. Tra i marchi più acquistati troviamo: Avene, La Roche Posay, Beiersdorf.

Considerando i dati a valore, la categoria alimenti e integratori supera gli OTC, affiancati da cosmetici e igiene. Interessante anche la categoria bambino e mamma, che a valore occupa il 10% degli scontrini analizzati.

A valore, per quanto riguarda la categoria cosmetici e igiene, cambia la classifica dei primi tre marchi: Beiersdorf, Avene, La Roche Posay

Iscriviti alla nostra newsletter

×