Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

INFLUENCER MARKETING: il futuro è MICRO!

Con la nascita dell’influencer marketing le aziende hanno, per anni, fatto a gara per accaparrarsi il personaggio più seguito da tutti. La controtendenza è però già iniziata: sono i micro influencer i veri assi nella manica, non più le celebrities.

La presenza di dati puntuali, relativi al comportamento del consumatore online, piattaforme social sempre più frequentate e performanti, hanno permesso di proporre esperienze digitali sempre più personalizzate e coinvolgenti.
Gli influencer, utenti seguiti da una community numerosa sulle piattaforme social, come Instagram, Youtube e TikTok, sono diventati così i pilastri delle strategie di digital marketing; sfruttati per la loro popolarità e per il rapporto di fiducia e autorevolezza instaurato con il proprio pubblico.

Naturalmente questa popolarità è stata sfruttata anche in ambito e-commerce. Ma quali sono i benefici che uno store online può ottenere dalla collaborazione con un influencer?

Aumento dell’awareness. Tramite l’influencer, il prodotto o servizio viene reso affidabile agli occhi dell’utente. La recensione e il tutorial, portano i potenziali acquirenti ad essere più inclini a informarsi e, successivamente, ad acquistare. Secondo una ricerca realizzata da Eumetra e dal Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Pavia, il 51% dei consumatori, soprattutto quelli più giovani, considera le recensioni degli influencer importanti quando si tratta di prendere una decisione d’acquisto.

Miglioramento della SEO. I contenuti creati dagli influencer vengono considerati autorevoli da Google (ricevono tante visualizzazioni e coinvolgono l’utente), i loro link sono quindi fondamentali per migliorare il posizionamento dello store sui motori di ricerca.

Incremento delle conversioni. Naturalmente i consigli si trasformano in acquisti; secondo le ricerca precedentemente citata, ogni cluster è però sensibile a categorie differenti (i boomer, ad esempio, ascoltano soprattutto gli influencer del segmento beauty).

Nei primi anni di attività degli influencer, la tendenza delle aziende è stata quella di analizzare e scegliere determinati profili – e quindi proporre collaborazioni – sulla base del numero di follower.
È relativamente nuova la scelta di puntare sui micro influencer, ovvero quelli con un seguito che va dai 20.000 ai 100.000 follower.
Analizzando un influencer per una possibile collaborazione si devono tenere in considerazione tre fattori: autenticità, targeting ed engagement, ed è proprio da questa analisi che la scelta di ingaggiare un micro influencer risulta una soluzione premiante.
L’autenticità è quella caratteristica che aiuta a instaurare un rapporto di fiducia con la community. I macro influencer o le celebrities, per quanto sostenute da una forte fan base creata attraverso la condivisione della vita quotidiana, mancano di vicinanza con il loro pubblico. L’utente li vede come qualcosa di irraggiungibile, di lontano, di ideale ma di poco rappresentativo. Il micro influencer è invece maggiormente simile e rappresentativo del pubblico che lo segue. E’ un amico, una persona vicina e allo stesso tempo autorevole.
Il targeting riguarda invece la capacità dell’influencer di attrarre un pubblico omogeneo, cosa complessa per una macro influencer, cosa fattibile per un micro influencer soprattutto se specializzato in un determinato settore.
L’engagement, ovvero la capacità dell’influencer di far interagire il pubblico con i contenuti proposti, aumenta esponenzialmente nei casi di micro influencer tematici, capaci di proporre informazioni realmente utili per la propria fan base.

Se il micro influencer è limitato rispetto alla visibilità, non lo è quindi rispetto a parametri qualitativi come l’autenticità, il targeting e l’engagement. Inoltre, le richieste economiche relativamente ridotte, lo portano ad essere la scelta migliore per le piccole e medie imprese che operano nelle vendite online e per grandi aziende che preferiscono avere un team di micro influencer, maggiormente flessibili e gestibili, piuttosto che affidarsi ad un’unica web star.

Iscriviti alla nostra newsletter

×